Bimbi in vacanza, noia in vacanza!!

bimbi in vacanza

Bimbi in vacanza, noia in vacanza!!!

 

Le vacanze natalizie sono appena iniziate: finalmente venti giorni di relax festa e divertimento!! Ma.. .è davvero così???

In realtà molto spesso, le vacanze, per i bambini abituati a ritmi “frenetici” sono motivo di noia!!Dalle sei alle otto ore si trascorrono a scuola, due ore per i compiti o per lo sport, un’ora di relax davanti alla playstation o alla televisione e in un attimo è già domani!! E quando invece non c’è scuola, cosa succede? I bambini più piccoli dai 3 ai 7-8 anni non abituati a stare a casa spesso si annoiano.

Mamma mi annoioooo!!! Uffa non so che fare!!!

E’ questa una frase che molte mamme conoscono. Ma come aiutare i nostri piccoli a non annoiarsi durante le vacanze? Ecco qualche suggerimento che l’educatrice Sonia ci vuole proporre.

Al bando la noia!

Al bando la noia! Bimbi in vacanza, noia in vacanza!

Premesso che la noia è un comune stato d’animo che si percepisce soprattutto quando la nostra vita o meglio le nostre giornate non sono organizzate e quindi si rischia di passare molte ore a non sapere ciò che fare. Teniamo conto comunque che la percezione della noia da parte del bambino è diversa rispetto a quella da parte dell’adulto, per il semplice fatto che il tempo è vissuto dai più piccoli in modo più dilatato. Se un bambino non sa che fare per mezz’ora, si annoierà molto e il tempo sarà da lui percepito come infinito. Motivo per cui un bambino annoiato, soprattutto se molto vivace, tende a combinare guai, a cercare di fare qualcosa di divertente che gli faccia passare il tempo più velocemente.

Leggi anche: 21 idee casalinghe per far giocare i vostri bambini.

Per evitare che la casa diventi un soqquadro, ecco alcune idee per trascorrere il tempo in modo divertente.

Se entrambi i genitori sono impegnati con il lavoro:

  1.  Se entrambi i genitori sono impegnati con il lavoro, una vacanza dai nonni potrebbe essere una soluzione a due problemi (chi si occupa del bambino durante le vacanze? come non farlo annoiare?). I nonni sanno bene come intrattenere i loro nipoti e trascorrere un po’ di tempo in loro compagnia li farà felici!
  2. Se non si può contare sui nonni, niente paura si può sempre ricorerre al baby parking o centro giochi. Di certo il bambino non si annoierà. Oggi in molti centri si organizzano colonie invernali proprio per venire incontro alle esigenze di chi lavora.
  3. Ulteriore alternativa è la baby sitter che proporrà attività e giochi da fare con il bambino. Se pensate a questa soluzione potete cercare la baby sitter che fa al caso vostro su un sito specializzato come  sitter italia o sitter24
  4. Un ultima alternativa più economica è quella di far trascorrere le ore in cui siete fuori a lavoro, da zii, cugini, vicini o mamme dei compagnetti dei vostri figli. Sicuramente qualcuno sarà felice di aiutarvi.

Se uno dei genitori può occuparsi dei bambini durante le vacanze:

  1. Se mamma o papà possono prendere le ferie o non lavorano o comunque possono stare a casa durante le vacanze, esse saranno  l’occasione per trascorrere più tempo con i figli. Non sarà una passeggiata tenerli impegnati ma è una vera occasione per stare con loro e per dedicare del tempo prezioso alla loro vita. Percepire positivamente questo momento è un ottimo punto di partenza!
  2. Fate dormire qualche ora in più i vostri figli: potranno recuperare energie e voi potrete dedicarvi ad altro.
  3. Coinvolgete i bambini nella vita domestica quotidiana: fare le pulizie, cucinare, ricamare, lavori di bricolage saranno motivo di divertimento per tutti.
  4. Proponete delle attività creative che possano impegnarli per una o più ore al giorno. Qui trovate ottime idee. Tenete conto dell’età del vostro bambino e del suo carattere (non tutti amano questo tipo di attività).
  5. Coinvolgeteli nello scrivere i biglietti di Natale: i disegni e le lettere saranno gradite a parenti e amici.
  6. Proponete dei giochi: da tavolo, a sfida, di imitazione… Giochi e ancora giochi.. Lasciate spazio anche al gioco libero.
  7. Concedetegli la tv o un video giochi per mezz’ora: li renderà felici e vi potrete dedicare a voi stessi, per un po’.
  8. Invitate i loro amici a casa. Organizzate la merenda per i vostri figli e i loro amici. In questi casi predisponete delle attività nel caso in cui i giochi scelti da loro siano pericolosi o troppo irrequieti.
  9. Andate al parco, sulla spiaggia, dai nonni, in campagna o in montagna: in altre parole non chiudetevi in casa (sempre che le condizioni meteorologiche lo permettano!). Stare in casa deprime voi e innervosisce i bambini: stare all’aria aperta divete e stanca i bambini.
  10. Non dimenticate di dedicare un’oretta al giorno per fare i compiti.

Questi sono solo alcuni suggerimenti che possono aiutarvi a tenere impegnati i vostri figli durante le vacanze. Ricordo comunque che spesso i bambini sanno come trascorrere le giornate e dunque non sarà necessario organizzare molte attività o giochi. Cercate comunque di evitare la tv o i videogiochi per troppe ore al giorno. Date sempre un’alternativa!!

Leggi anche: Divertirsi con i compiti delle vacanze.

Se hai trovato interessante l’articolo scrivi un commento e condividilo sui social network!

Facebook: Gioco Imparo Cresco

Twitter: Educatrice Sonia

Buone Feste

Educatrice Sonia

 

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>