Didattica ludica per apprendere la geometria

geometria didattica

La geometria, cioè la scienza che studia le forme, viene appresa molto presto. Già alla scuola dell’infanzia i bambini sanno che il sole ha la forma del cerchio e le montagne quella del triangolo. Le associazioni tra gli elementi della natura e le forme geometriche sono utilizzate principalmente nei primi anni di scolarità, mentre successivamente lo studio della geometria diventa sempre più astratto. Ho pensato di proporre un’attività di didattica ludica per apprendere la geometria, per poter associare le forme agli oggetti reali, al fine di astrarre i concetti a partire dalle figure concrete.

L’esercizio consiste nel ricercare nell’ambiente in cui si vive (casa, scuola, parco…) le figure geometriche (attività proposta già da tanti, mi obietterà qualcuno, ma il gioco non finisce qui). La maestra chiede a uno degli alunni: “Dove sei andato ieri? E cosa hai visto?”. L’alunno dovrà raccontare ciò che ha visto parlandone in modo “astratto” e lo farà mentre disegna ciò che ha visto: “Sono andato al parco, ho visto un triangolo verde, un cerchio che girava e un rettangolo dove mi sono seduto”. Tutti gli altri dovranno capire cosa ha visto il bambino provando a disegnare ciò che ha visto il loro compagno, ad esempio disegneranno un albero a forma di triangolo, una giostra a forma di cerchio e un’altalena rettangolare. A turno tutti diranno cosa hanno visto mentre gli altri disegnano. Infine ci si confronterà osservando i disegni di ogni bambino. Sarà divertente vedere che non tutti avranno disegnato l’immagine data dal compagno che ha raccontato.

Con lo spunto di quest’attività si avvierà l’argomento da trattare 🙂

 

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>