Fiabe e racconti: La principessa mascherata

Fiabe e racconti sono per i bambini un momento fondamentale di crescita emotiva. Proponiamo ogni giorno una storia. Oggi vi presento una fiaba che ho scritto in occasione del carnevale e che racconta la nascita delle maschere da ballo.

 

La principessa mascherata

C’era una volta una bellissima ragazza di nome Violetta, che essendo in età da marito, aveva deciso di invitare al ballo della piazza, tutti coloro che l’avrebbero voluta in sposa.

Attendeva con ansia il gran giorno e chiedeva consigli alla madre su come vestirsi. Provò 100 vestiti, uno rosso, uno blu, uno giallo, uno corto, uno lungo, uno scollato e uno no, uno con le pieghe e uno con i fiori, ma nessun vestito, proprio nessuno sembrava adatto per l’occasione. Tra L’altro la ragazza non voleva che i suoi pretendenti la considerassero solo per l’aspetto fisico e proprio quei vestiti sottolineavano la sua bellezza.

La madre della ragazza, che voleva il meglio per la figlia, pensò di realizzare una maschera con un vestito adatto da farle indossare. Violetta era felice e il giorno del ballo si presentò con il suo costume. Tutti si stupirono nel vedere che la principessa aveva nascosto il suo volto e molti si tirarono indietro pensando che la ragazza indossasse una maschera per la sua bruttezza. Rimasero in piazza solo in cinque. Violetta decise di proporre una gara per scegliere il futuro marito recitando queste parole:

-Tra voi che fiducia mi avete dato

Sceglierò chi la prova avrà superato.

Una rosa che in cima alla montagna sta

Per diventare mio sposo la voglio qua.

L’impresa era assai ardua perché si sa, sulle montagne non crescono le rose e tre dei 5 principi si ritirarono. I due che rimasero in gara si presentarono entrambi con una bella rosa in mano, ma ora chi dei due avrebbe scelto Violetta? Entrambi avevano portato una rosa ma chi dei due aveva raccolto la rosa della montagna? La ragazza pensò di rivolgere una domanda per capire:

 -La rosa avete trovato,

ma solo una è quella del fortunato.

Allora voglio sapere il vostro percorso

Per non avere un grande rimorso.

Il primo spiegò di aver salito la montagna su per la collina e di aver scalato per un lungo giorno fino ad essere arrivato in cima. Il secondo spiegò di non aver fatto nessun percorso, ma di aver chiesto aiuto alla fata che, colpita dall’amore del giovane, lo condusse in cima alla montagna dove c’era la rosa.

Violetta si emozionò sentendo le parole del secondo principe, si tolse la maschera e lo dichiarò suo futuro sposo. I due giovani innamorati da quel momento ogni anno organizzarono una festa in maschera per fare incontrare nuove coppie.

 

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>