Cosa metto in valigia? Ovvero apprendere la geografia divertendosi

Cosa metto in valigia? Per apprendere la geografia divertendosi, ho pensato a un viaggio immaginario nei luoghi da studiare. L’ho messo in pratica con una bambina di quinta che non amava la geografia e il risultato è stato sorprendente. La ragazza faceva fatica a ricordare ciò che aveva studiato, così le ho fatto immaginare di andare in viaggio nel Molise, regione che stavamo studiando. -Cosa metti in valigia?- le ho chiesto e da questa domanda si sono scatenate le associazioni di idee. Abbiamo immaginato di incontrare gli abitanti del posto che ci hanno parlato delle loro attività e di come vivono nella loro regione. In classe si potrebbe proporre un laboratorio di teatro o semplicemente un gioco di immaginazione in cui si fanno domande create ad hoc. Ecco qualche:

– Dove sei stato di bello?

– Cosa hai messo in valigia?

– Chi hai incontrato?

– Quali città hai visitato?

Questi sono solo esempi, per condurre il gioco è necessario avere tanta immaginazione e soprattutto capacità di stimolare la curiosità degli alunni.

Articoli Interessanti

Favola per bambini: IL DRAGO SPUTACUORI Vi propongo una favola per bambini scritta da me. Nel testo si potrà trovare lo spunto per affrontare il tema della diversità e della timidezza. La fa...
Domino dei calcoli Il domino dei calcoli è un gioco divertente utilissimo per l'apprendimento dei calcoli mentali e delle tabelline. Si gioca in 2 o più persone. Le rego...
Geografia…a staffetta Come si può rendere interessante una lezione di geografia? Imparare a memoria i nomi di fiumi, laghi, montagne, città, di una regione, di uno stato o ...